Lug 31, 2006 - Hobby e Casa    2 Comments

Vita matrimoniale

Letizia mi ha chiesto cosa me ne pare della vita matrimonialeBeh concedetemi un piccolo commento prima di inoltrarmi in questa discussione. Quando vivevo a casa dei miei genitori sentivo continuamente mia madre lamentarsi del suo lavoro di casalinga Ora posso affermare con certezza che tutto ciò che le casalinghe dicono è oro colato!!!! A mie spese sto imparando che cosa vuol dire essere una casalinga  Se qualcuno si azzarda a dire che le casalinghe non fanno mai niente dalla mattina alla sera lo sbranoooooooooo!!!! La mia giornata comincia alle 6.00-6.15 del mattino. Mi alzo con mio marito che dovrebbe essere al lavoro alle 6.30…non va via di casa prima delle 7.00. Facciamo colazione insieme, e subito dopo colazione comincia il mio lavoro. Lavo 2 tazze, 2 caffettiere (una con il caffèdecaffeinato per me l’altra con il caffè normale per mio marito), riordinola cucina. La mia cucina è abbastanza grande e mi porta via molto tempo.Subito dopo passo al bagno. Quel bagno per me è un incubo!!!! Avendo il pavimento chiarissimo devo lavarlo tutti i giorni. La doccia è il mio tormento!!!! Ha la cabina in cristallo il che significa che ogni volta che facciamo la doccia si formano quelle fastidiosissime macchie di calcare che non puoi non notare quindi vai di Bref e straccio. Stessa cosa dicasi per i sanitari, soprattutto il wc….uomini di tutto il mondo, vi siete mai chiesti cosa si prova ad infilare la mano nel wc per pulirlo? No? Chiedete alle vostre madri e mogli…Non è una sensazione piacevole!!!!  Anche il lavandino non lo si può trascurare. Quando ci laviamo sul piano di marmo inevitabilmente cade l’acqua. Se non lo pulisco subito si formano le stramaledette macchie di calcare quindi anche qui devo andare di Viakal e straccio. Per non parlare dello specchio enorme che ho in bagno…pessima scelta. Devo pulirlo tutti i giorni. La stanza che mi dà meno da fare è la camera da letto. Poi c’èil salotto tutto in wenghè…non fai in tempo a spolverare che si depositasubito altra polvere. La stanzetta per un eventuale figlio è lo studio di mio marito. Regna sovrano il caos e non posso neanche avvicinarmi a pulire perchè mio marito mi ha vietato categoricamente di mettere mano alle sue cose In sostanza è la sua cameretta da scapolo trasferita a casa nostra. Anche il bagnetto di servizio non mi dà grossi problemi. Fatte le faccende di casa corro a lavarmi. Alle 8.20 c’è l’autobus. Ogni mattina vado nella mia città natale a trovare mia madre e a fare la spesa. Il viaggio è breve ma aspettare che arrivi l’autobus sotto il sole cocente non è una passeggiata. Arrivo a casa dei miei genitori (fortunatamente la fermata dell’autobus non dista moltissimo da casa di mamma e papà), salgo su, due chiacchiere con la mia mammina e via a fare la spesa  Fare la spesa in un’altra città ha vantaggi e svantaggi. I vantaggi sono che conosco il macellaio, il salumiere, il fruttivendolo, il panettiere…lo svantaggio maggiore è che devo portarmi la spesa sull’autobus per tornare a casa. Una volta non riuscivo neanche a passare nel corridoio dell’autobus. Un’altra volta sono inciampata nelle buste della spesa. Di gran carriera faccio le mie commissioni, saluto mia madre e corro a prendere l’autobus. Di solito lo prendo alle 11.30 o se c’è la mia nipotina posticipo la partenza alle 12.30. Una volta rientrata a casa mi dedico al pranzo. Alle 13.30 arriva mio marito. Pranziamo insieme quindi ricominciano le faccende: lavare i piatti, scopare e lavare il pavimento. Piccola pausa al pc, riposino pomeridiano. Dopo il riposino se c’è da stirare stiro, se c’è da lavare lavo. Di solito tento di lavare il pavimento del balcone.
Ora, dovete sapere che il pavimento del mio balcone (io ho un unico balcone che gira tutt’intorno alla casa) è uno schifo…a parte il fatto che lo straccio non scivola sul pavimento mi ci vuole tutta l’energia che ho e secchiate di candeggina per pulirlo. Ahimè tutti i miei sforzi  sembrano vani!!!! Il cornicione non viene mai bianco.
Alle 19.00-19.30 rincasa mio marito, si fionda nella doccia e orroreeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!! In meno di dieci minuti il bagno che prima era lindo e pinto diventa un campo di battaglia. Pavimento bagnato, schizzi di acqua dovunque…mi viene da piangere!!!! Gneeeeeee! La sera devo scervellarmi per pensare a cosa sia più gradito a mio marito per cena. Mentre lui sprofonda nella sua comodissima poltrona presidenziale e naviga in internet io cucino. Dopo cena ci concediamo un gelatino poi mentre io lavo i piatti, riordino la cucina e preparo la colazione per il giorno dopo lui si stende sul divano e si guarda la tv in salotto. Alle 23.00 collasso. Corro a letto e mi addormento come un sasso Dopo questa piccola digressione veniamo al nocciolo della questione: la vita matrimoniale.
Beh non mi dilungherò più di tanto su questo argomento. Io e mio marito continuiamo ad andare d’accordo come sempre. In quasi 5 anni di fidanzamento non abbiamo mai litigato seriamente. Certo discutiamo ma mai con acredine. La mia vita tuttavia è cambiata radicalmente. Ho responsabilità che prima non avevo e che un pò mi pesano. A casa dei miei mia madre era la regina della casa ed io ero servita e riverita come una principessa. Ora devo fare tutto io. Nonostante ciò non rimpiango affatto la vita da single. A volte mi vien voglia di strozzare mio marito quando mi lascia i calzini sporchi  disseminati per casa o quando mi dice che la salsa di sua madre è più buona della mia o quando mi rimprovera di aver dimenticato di stirare le sue magliette o di aver lasciato lo stereo acceso o quando mette il dentifricio con il tappo rivolto verso il basso (la sua spiegazione in merito è che lo mette capovolto per facilitare la fuoriuscita del dentifricio. Ma si sembra normale?) A parte tutte queste amenità che faranno sorridere le casalinghe più consumate sono contenta di essermi sposata. Anche se sono sempre stanca (a volte mio marito mi rimprovera di dedicarmi troppo alla casa e poco ai doveri coniugali) e dormo in piedi questa nuova vita mi piace. Ho la mia famiglia, la mia casa, la mia vita. Mio marito non mi fa mancare nulla solo si lamenta in continuazione del fatto che fumo. Ha ragione ma cosa ci posso fare se non riesco a smettere? Gli ho promesso che smetterò quando avrò un figlio…ma non ne sono tanto convinta…già mi vedo in sala parto con una sigaretta in mano.
Dopo tutte queste belle cose vorrei dire a chi è in procinto di sposarsi di pensarci bene. Il matrimonio è una cosa seria. Non è come un paio di scarpe che se vanno strette si buttano quindi ragazzi miei pensateci non una volta sola ma 1000 volte.

Vita matrimonialeultima modifica: 2006-07-31T13:15:00+00:00da mrs.chiccamart
Reposta per primo quest’articolo

2 Commenti

  • Chicca!!!
    Finalmente sei tornata e sono riuscita a scovarti al nuovo indirizzo!
    Questa è la prima volta che scrivo, ma è da tempo che seguo le tue ricette (riuscita garantita!) e sono contenta che tu sia ritornata alla grande!
    Per quanto riguarda la casa e la vita da casalinga…..b eh, vedrai che ti abituerai presto alle nbuove responsabilità e ai nuovi ritmi….
    Posso farti una domandina un po’ da curiosa?
    Dove siete stati di bello in viaggio di nozze?
    Ciaooooo!!!
    Ora che ti ho scritto per la prima volta, vedrai che…non mi ferma più nessuno!!!!
    Con affetto
    Polly

  • ma la lavastoviglie non ce l’hai?