Ott 9, 2013 - Senza categoria    No Comments

Pane all’uvetta

Ricetta di Kitchen Confidential

500 g di farina 00
20 g di lievito di birra fresco
70 g di zucchero
200 g di uvetta sultanina
50 g di strutto (io ho usato il burro)
sale q.b.
zeste di limone
acqua (io ho usato un tot. di 250 ml acqua)

Si scioglie il lievito di birra in mezzo bicchiere d’acqua a temperatura ambiente con un cucchiaio di zucchero e si lascia finchè si vede che si sta attivando.
In una ciotola si mette la farina a fontana, il resto dello zucchero, lo strutto sciolto e si comincia ad impastare, quindi si aggiunge il lievito e, poco per volta, l’acqua.
Si lavora bene ed è ora di aggiungere un cucchiaino di sale. Dopo poco anche le zeste ricavate da un limone non trattato che daranno un piacevolissimo profumo al pane.
L’impasto deve risultare morbido, cedevole, lavorabile, ma idratato.
Elastico.
Mettiamolo in una ciotola e lasciamolo lievitare al caldo, coperto da una pellicola o da un canovaccio.
Intanto facciamo rinvenire l’uvetta nel liquido che preferite: acqua, liquore, vino.
Quando il pane è ben lievitato lo versiamo senza impastarlo su una spianatoia e ne ricaviamo una specie di rettangolo su cui versiamo l’uvetta livellandola.
Avvolgiamo a spirale lenta e premiamo un poco in modo da avere una specie di cilindro schiacciato.
Lo adagiamo nella teglia e pratichiamo un taglio al centro, spolveriamo appena di farina.
Lasciamo lievitare il pane al caldo, quando è ben lievitato lo mettiamo in forno a 200 gradi ( consiglio statico con una ciotola d’acqua sul fondo) finchè è ben cotto, croccante e dorato.


Considerazioni: La prossima volta userò la farina manitoba che richiede un tempo di lievitazione più lungo (minimo 7-8 ore). L’attesa è tanta ma ne vale la pena perchè il pane ne guadagna in morbidezza. Il sapore ricorda quello del panettone infatti ho deciso di rifarlo mettendoci anche canditi e cioccolato 🙂

IMG_1705.JPG

IMG_1707.JPG

IMG_1708.JPG

1384266_10201690546257038_1594555395_n.jpg

Pane all’uvettaultima modifica: 2013-10-09T11:39:00+00:00da mrs.chiccamart
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento